Home  |  Contatti 



    Logo Cilento Turismo


tb01 tb03 tb06

La Flora



L'ONTANO NAPOLETANO
Latifoglia limitata all'Appennino Campano e Calabro-Lucano. Vive tra gli 800 e i 1300 metri di altitudine, spesso in associazione con il faggio sui monti più alti del Parco, lungo le rive dei torrenti. Ha foglie ovato-rotonde, con pagina superiore verde lucida, mentre quella inferiore è grigia. Il suo tronco è diritto con corteccia grigio-bruna e chioma piramidale allungata.
 
IL FAGGIO
Le più belle faggete del Cilento sono quelle presenti sui monti Alburni e sul Cervati. Queste foreste ombrose prosperano nel Parco intorno ai 1000 metri di altitudine. A volte sono associate a piante isolate di tasso e a macchie di agrifoglio.
 
L'ACERO DI LOBELIO
Specie endemica dell'Appennino meridionale, vive nella fascia montana tra i 750 e 1700 metri. È un piccolo albero alto non più di 10 mt., ma abbastanza diffuso nel Parco. Riconoscibile per le fogli a 3-5 lobi.
 
L'ASFODELO FISTOLOSO
Pianta erbacea, componente comune della vegetazione dei pascoli e degli incolti aridi della regione mediterranea.
Fiorisce da marzo a maggio, con pannocchie piramidali bianche o rosate.
 
IL PINO D'ALEPPO
Ha chioma elegante ed irregolare, spesso "a festone" per l'azione del vento, come si può ben vedere lungo la costa e al bosco di Punta Licosa.
 
LA VEDOVELLA APPENNINICA
È una pianta erbacea perenne che vive nei pascoli sassosi sul massiccio del Cervati, intorno ai 1800 mt. di altezza. Ha capolini emisferici di un azzurro-violetto.
 
IL CERRO
Quercia sempreverde alta sino a 35 mt. e spesso maestosa, ha foglie semicoriacee e ghiande dalle squame arricciate. Si tratta di una pianta longeva che può superare i 200 anni di età. Predilige i suoli non calcarei e i climi temperati dell'Europa meridionale.
 
LA CAMPANULA NAPOLETANA
Con le sue bellissime fioriture di un viola chiaro, cresce sulle rupi del Monte Cervati e sulle falde del Bulgheria. Oppure sui vecchi muri di Camerota Alta. È una pianta endemica tipica dell'Appennino meridionale dal Lazio alla Calabria.
 




 








Ricerca Strutture

Categoria
Località
 
   

Offerte

  Non ci sono offerte
 
   

 

Come Arrivare

Auto
Aereo
Treno
 
         
 
In auto

L'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria costeggia Paestum ed il perimetro del parco sui lati settentrionale e orientale. Le uscite più convenienti sono: Battipaglia per Capaccio - Paestum e la fascia costiera da Agropoli a Palinuro; Campagna, Sicignano e Petina per i monti Alburni; Sala Consilina e Padula per l'area del Cervati; ancora Padula per la fascia costiera da Policastro a Marina di Camerota.
Diverse strade statali attraversano il Cilento con percorsi tortuosi ma di grande interesse paesaggistico.
La statale 18 Tirrena inferiore, in via di trasformazione in superstrada, va da Agropoli a Policastro passando per Vallo della Lucania; la statale 166 degli Alburni taglia in senso latitudinale il Cilento da San Rufo a Capaccio Vecchio; la 267 del Cilento segue la costa da Agropoli fino a Velia per innestarsi poi sulla 447 di Palinuro.
La statale tirrenica inferiore diventa superstrada all'altezza di Agropoli e prosegue fino a Policastro Bussentino, passando per Vallo della Lucania, congiungendosi poi all' A3 Salerno – Reggio Calabria all'altezza di Buonabitacolo.


 
 
       

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

Home  |  Chi Siamo  |  Territorio  |  Di Più  |  Strutture Ricettive  |  Eventi  |  Media  |  Contatti
© Copyright 2011 cilentoturismo.it, Codice Fiscale 93013060657 - Cilento Turismo - All rights reserved - Powered by: Infogates