Home  |  Contatti 



    Logo Cilento Turismo


tb01 tb03 tb06

La Natura



AL MARE LUNGO LA VIA DEGLI ULIVI – soft trekking
Visita al centro storico e ai vecchi frantoi di Pisciotta, da dove poi si scende verso Marina di Pisciotta. Lungo la discesa è un intricato miscuglio vegetativo di corbezzoli, eriche, lecci e così incredibilmente ricco di uliveti di cui alcuni esemplari risalgono al medioevo. Alcune piante d'ulivo ultrasecolari presentano un tronco quasi pietrificato divenendo così dei veri e propri monumenti. Il percorso prosegue in discesa verso la costa fino a raggiungere le bianche case dei pescatori della dolce e splendida Marina di Pisciotta dove nell'intimità del suo grazioso porticciolo trovano riparo numerose barche dondolanti.
Periodo consigliato: tutto l'anno
Durata: 4 ore
Equipaggiamento: scarpe adatte a suoli sterrati, copricapo, felpa

LA VALLE DELLE ORCHIDEE – soft trekking
Nella "struttura aperta" di 47 Kmq della Valle, si possono osservare variegate specie di orchidee selvatiche. Il visitatore può ammirare 184 varietà di orchidee ognuna diversa dall'altra. Un immenso patrimonio naturalistico soprattutto se si pensa che nell'area protetta del Parco Nazionale del Cilento sono presenti 254 specie di orchidee selvatiche delle 319 che se ne segnalano in tutta Europa e nel bacino del Mediterraneo. L'escursione nella Valle inizia a quota 501 metri e termina a quota 1.175 dopo aver attraversato cinque stazioni di osservazione di orchidee in uno straordinario scenario naturalistico, tra fiori ed alveri e tra animali allo stato brado.
Periodo consigliato: maggio e giugno
Durata: 5 ore
Equipaggiamento: scarpe adatte a suoli sterrati, copricapo, felpa

OASI DI MORIGERATI (WWF) – hard trekking
L'oasi è il progetto di conservazione più importante del WWF in Italia e rappresenta l'intervento concreto in difesa del territorio naturale e della biodiversità. Creata nel 1985, ha un'estensione di 607 ettari ed al suo interno si possono ammirare le meravigliose risorgenze del fiume Bussento. L'Oasi è dotata di un percorso natura ed area attrezzata per la visita delle grotte. Il fondo della gola del fiume Bussento offre un habitat suggestivo in cui la vegetazione è caratterizzata dallo sviluppo di muschi e felci. L'intera zona offre uno degli spettacoli più belli e di maggior richiamo naturalistico del Parco.
Periodo consigliato: tutto l'anno
Durata: 4 ore
Equipaggiamento: scarpe da trekking, maglietta di ricambio, torcia elettrica, riserva d'acqua, copricapo, binocolo




 








Ricerca Strutture

Categoria
Località
 
   

Offerte

  Non ci sono offerte
 
   

 

Come Arrivare

Auto
Aereo
Treno
 
         
 
In auto

L'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria costeggia Paestum ed il perimetro del parco sui lati settentrionale e orientale. Le uscite più convenienti sono: Battipaglia per Capaccio - Paestum e la fascia costiera da Agropoli a Palinuro; Campagna, Sicignano e Petina per i monti Alburni; Sala Consilina e Padula per l'area del Cervati; ancora Padula per la fascia costiera da Policastro a Marina di Camerota.
Diverse strade statali attraversano il Cilento con percorsi tortuosi ma di grande interesse paesaggistico.
La statale 18 Tirrena inferiore, in via di trasformazione in superstrada, va da Agropoli a Policastro passando per Vallo della Lucania; la statale 166 degli Alburni taglia in senso latitudinale il Cilento da San Rufo a Capaccio Vecchio; la 267 del Cilento segue la costa da Agropoli fino a Velia per innestarsi poi sulla 447 di Palinuro.
La statale tirrenica inferiore diventa superstrada all'altezza di Agropoli e prosegue fino a Policastro Bussentino, passando per Vallo della Lucania, congiungendosi poi all' A3 Salerno – Reggio Calabria all'altezza di Buonabitacolo.


 
 
       

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

Home  |  Chi Siamo  |  Territorio  |  Di Più  |  Strutture Ricettive  |  Eventi  |  Media  |  Contatti
© Copyright 2011 cilentoturismo.it, Codice Fiscale 93013060657 - Cilento Turismo - All rights reserved - Powered by: Infogates