Home  |  Contatti 



    Logo Cilento Turismo


tb01 tb03 tb06
09/08/2018 00.00

Premio Vigna Bio 2018, a Pioppi la II rassegna sui vini campani
Al Festival della Dieta mediterranea torna la competizione dedicata alla produzione vinicola biologica e biodinamica. Il 25 agosto la premiazione

Torna il premio campano dedicato al nettare degli dèi, nella sua declinazione bio. Entro il 20 agosto le aziende vitivinicole della regione potranno iscriversi gratuitamente e partecipare alla II Rassegna degustazione vini biologici e biodinamici campani “Vigna Bio”, indetta e organizzata dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea, in collaborazione con Legambiente onlus, la Regione Campania, la Scuola Europea Sommelier, il Luciano Pignataro Wine&Food Blog e la UOD 500706 della Direzione Generale per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania. La premiazione avrà luogo presso il Palazzo Vinciprova di Pioppi il 25 agosto, all’interno dell’evento Il Mare color del Vino – Mediterranean Wine Festival. Il premio si inserisce nell’ambito del calendario della III edizione del Festival della Dieta Mediterranea, in programma fino al 2 settembre. La rassegna degustazione si propone di valorizzare e promuovere i vini biologici e biodinamici campani e di stimolare le aziende vitivinicole della Campania al continuo miglioramento della qualità dei propri prodotti. Il vino, considerato elisir di lunga vita, è uno dei simboli dello stile mediterraneo, infatti la vite, insieme all’olivo e al frumento, è una delle tre piante sacre della Dieta mediterranea. E i vini biologici e biodinamici sono quelli che meglio ne incarnano i principi. Il vino biologico è infatti ottenuto secondo le tecniche di agricoltura biologica, abbattendo le sostanze chimiche e i solfiti e riducendo le risorse idriche utilizzate; mentre il vino biodinamico, oltre a bandire la chimica dei fitofarmaci, viene prodotto tenendo conto delle influenze astrologiche, per ristabilire le giuste connessioni tra cielo e terreno, in una totale armonia con la natura. Sono ammessi alla selezione solo i vini biologici e biodinamici certificati da un organismo di controllo autorizzato, prodotti da aziende con vigneti, produzione e sede legale in Campania. I vini migliori saranno premiati con il Grappolo d’oro e il Grappolo d’argento. Sarà inoltre assegnata la Targa speciale per il “Vino della Dieta mediterranea 2018”. Le aziende che intendono partecipare alla rassegna degustazione dovranno far pervenire la domanda di partecipazione compilata e firmata, insieme a sei bottiglie per ogni vino partecipante (massimo cinque etichette diverse per azienda), entro lunedì 20 agosto 2018 presso il Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi – Via Caracciolo, 148 – 84068 Pollica (Sa). Durante le serate del 24 e 25 agosto, nell’ambito del Mediterranean Wine Festival, i vini saranno protagonisti di degustazioni guidate nei banchi di assaggio presso il giardino e la piazza sul mare del Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi. Sono inoltre previsti incontri formativi sul tema del vino e del biologico. Il 24 agosto l’evento sarà accompagnato dall’intrattenimento musicale di Maurizio Capone (Bungt e Bangt), mentre il 25 agosto si partirà con la presentazione del libro “La bibbia dell’ecologia” di Roberto Cavallo e si proseguirà con la proiezione del documentario “Immondezza”, la performance musicale di Marzouk e le incursioni teatrali a cura de La Mansarda Teatro dell’Orco. Il regolamento e la scheda di partecipazione sono disponibili sul sito www.ecomuseodietamediterranea.it. Per info: Tel. 3381556904









 








Ricerca Strutture

Categoria
Località
 
   

Offerte

  Non ci sono offerte
 
   

 

Come Arrivare

Auto
Aereo
Treno
 
         
 
In auto

L'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria costeggia Paestum ed il perimetro del parco sui lati settentrionale e orientale. Le uscite più convenienti sono: Battipaglia per Capaccio - Paestum e la fascia costiera da Agropoli a Palinuro; Campagna, Sicignano e Petina per i monti Alburni; Sala Consilina e Padula per l'area del Cervati; ancora Padula per la fascia costiera da Policastro a Marina di Camerota.
Diverse strade statali attraversano il Cilento con percorsi tortuosi ma di grande interesse paesaggistico.
La statale 18 Tirrena inferiore, in via di trasformazione in superstrada, va da Agropoli a Policastro passando per Vallo della Lucania; la statale 166 degli Alburni taglia in senso latitudinale il Cilento da San Rufo a Capaccio Vecchio; la 267 del Cilento segue la costa da Agropoli fino a Velia per innestarsi poi sulla 447 di Palinuro.
La statale tirrenica inferiore diventa superstrada all'altezza di Agropoli e prosegue fino a Policastro Bussentino, passando per Vallo della Lucania, congiungendosi poi all' A3 Salerno – Reggio Calabria all'altezza di Buonabitacolo.


 
 
       

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!

Home  |  Chi Siamo  |  Territorio  |  Di Più  |  Strutture Ricettive  |  Eventi  |  Media  |  Contatti
© Copyright 2011 cilentoturismo.it, Codice Fiscale 93013060657 - Cilento Turismo - All rights reserved - Powered by: Infogates